La mostra più visionaria in un castello fiabesco nei giorni più magici dell'anno

53 Immagini

Comunicato stampa

Titolo: Fantasmagorica Rassegna Internazionale d’arte fantastica contemporanea XVI edizione

Ideazione e cura: Maria Claudia Simotti

Luogo : Castello Theodoli di Sambuci (Roma)

Periodo : dal 22 al 31 dicembre 2017

Artisti:

Miguel Angel Acosta Lara (Ritratti dell’anima, digital-art, autore del ritratto alla curatrice in locandina)

Franco De Angelis (personale d’arte dal titolo Insano e performance musicale con disco armonico)

Elio Rumma (personale di pittura dal titolo Mystical alphabet)

Eleazar Joel Sanchez (personale di pittura dal titolo Perdidos en la pasion)

Stefano Mingione (Androtauromachia anteprima dell’opera grafica monumentale Memorie dal sottosuolo, scultura e moda)

Inaugurazione: Venerdì 22 dicembre h. 16.00

Programma:

Apertura mostra con introduzione critica delle opere esposte nelle sale al piano nobile, presentazione e proiezione video multimediale nella sala del Carro del Sole, letture di fantascienza dal romanzo Dingir Anna Dingir Kia di Alessandro Demontis, concerto polifonico di musiche natalizie con il coro del Comune di Sambuci nella Sala delle Prospettive, cocktail con artisti e autorità.

Laboratorio artistico per bambini : Venerdì 29 dicembre h. 15 Per la barba di Santa Claus, la vera storia di Babbo Natale

Organizzazione Logos4art promozione Francesco Romano info: www.artealta.com  mcsimotti@gmail.com

Nota: La mostra più visionaria dell’anno apre le porte di un castello fiabesco immerso nel silenzio incantato del suo grande parco, ricamato sulle geometrie del giardino all’italiana che domina il presepe di case del borgo delizioso di Sambuci, nella Valle dell’Aniene tra i Monti Tiburtini e i Monti Ruffi a pochi km da Roma.  Fantasmagorica, la rassegna d’arte contemporanea dedicata alla rappresentazione fantastica delle realtà ultrasensibili, ideata e curata da Maria Claudia Simotti, critico e giornalista, trova il suo spazio ideale nelle tante stanze segrete del castello Theodoli e si dipana lungo le sale del piano nobile a raccontare la storia di una passione e di una dedizione assolute alla scoperta della più pura e profonda estasi dell’immaginazione che da slancio e vigore ad opere straordinarie italiane e straniere. A partire dalla Sala del Carro del Sole che accoglierà la grande Androtauromachia di Stefano Mingione, anteprima assoluta con presentazione video  di un’opera monumentale per ampiezza di proporzioni e vastità di contenuti narrativi, un gigantesco progetto grafico a tema antropologico post surrealista, post metafisico, post neo espressionista di 217 x2.80 metri, realizzato in 870 pannelli di Poliplat e svariati litri d’inchiostro in un anno di lavorazione, di cui sarà esposto un “piccolo” estratto di appena 4 x3 metri assieme a sculture in ferro e tessuti dipinti; per proseguire con le personali di pittura di  Eleazar Joel Sanchez che accende di cromatismi accecanti la vibrazione figurativa di nudi plastici, palpitanti angeli di carne, avvolti  nella penombra languida di un fervore intimo, fatto di desiderio fisico e di rapimento sacro e quella delle tavole criptiche contrassegnate di segni alfabetici tribali densamente meditativi, tracce arcaiche di civiltà sepolte nell’archeologia essenziale e simbolica  di Elio Rumma, per continuare sul crinale tecnico del “limine” in cui si muove, funambolo Insano della percezione, Franco De Angelis, nella sua sala invasa da una sinestesia visivo-uditiva tra i piccoli dipinti stratificati di vissuto e i curiosi suoni echeggianti delle composizioni con l’hang (strumento a percussione particolarissimo detto anche disco armonico) ; fino  a toccare l’apice della trasfigurazione come disvelamento di una energia interiore tradotta in estrema furia immaginifica nei potenti ritratti evocativi di Miguel Angel Acosta Lara, che piega il freddo strumento digitale al capriccio del pathos mutevole di un trionfo barocco ipertecnologico, regalando una serie di fantasmagorici ritratti animici, come quello  della curatrice che si staglia in un cielo affrescato a connotare la locandina dell’evento.

GLI EVENTI

15 Immagini

Esposizioni d'arte contemporanea in spazi pubblici d'interesse storico e architettonico

 

Rassegne:

 

Personali:

 

LA GALLERIA

59 Immagini

La sede storica

A pochi passi dalla splendida piazza di Santa Maria in Trastevere, l'elegante cancello in ferro battuto di una storica vetrina si è aperto per 15 anni sull'affascinante architettura degli spazi interni, caratterizzati dalla prospettiva degli archi in mattoncini e dall'alta soffittatura in legno con travi a vista. I due livelli, sapientemente restaurati e ampliati, di cui si componeva la galleria d'arte e design Studio Logos, fondata da Maria Claudia Simotti e Massimo Muciaccia nel 1996 nel centro storico della capitale, sono stati teatro di una stagione straordinaria, che ha visto avvicendarsi la migliore selezione di pittura, scultura, grafica, fotografia e design. Ha festeggiato i suoi 15 anni di intensissima attività, con un ricco ciclo celebrativo di mostre ed eventi dedicati al centocinquantenario dell'Unità d'Italia,  la galleria che ha rivestito un ruolo di spicco nel panorama artistico contemporaneo, per la sua scelta in controtendenza di valorizzare il talento italiano

Continua a leggere

Le mostre più significative:

Le mostre antologiche

Le mostre personali

 

LE EDIZIONI

Video catalogo della Biennale delle Donne 2014

Edizioni multimediali (video-cataloghi):

  • StrabiliArti 2014
  • Fantasmagorica 2014
  • Biennale delle donne 2014
  • StrabiliArti 2013

Edizioni cartacee

  • cataloghi
  • brochure
  • locandine
  • manifesti
  • 22/04/2018
  • Nº pagine viste 967863

Blue HeArt

 

StrabiliArti

 

Fantasmagorica

 

Biennale delle Donne

 

Edizioni multimediali

 

150° Unità d'Italia